Browsing "POESIA"
Ott 13, 2016 - POESIA    No Comments

Hermann Hesse – Settembre

Triste é il giardino,

precipita sui fiori fredda pioggia.

L’estate rabbrividisce

muta di fronte alla sua fine.

Gocciola foglia a foglia

la maestosa acacia d’oro.

Estate sorride esterefatta e stanca

nel sogno morto del giardino.

Ancora  a lungo presso le rose

indugia, ancora di tanta quiete ha desiderio.

Lentamente chiude i grandi occhi,

fattisi stanchi ormai. “

Mag 16, 2016 - POESIA    No Comments

Il vento del mare

Nuvole lontane transitano

all’orizzonte, oscurano il cielo

delineano l’infinito.

Si portano via la tempesta

liberano lo spazio azzurro

lo lasciano splendere ai raggi del sole

e il mare,

il mare assume il suo colore più bello

quello che amano i pittori e i poeti,

quello che solo la natura

può creare.

In piedi sul porto, salda e ferma

ascolto il vento,

 le onde si ingfrangono contro gli scogli,

i miei pensieri tacciono.

Mi basta.

Mag 8, 2016 - POESIA    No Comments

CONCHIGLIE DI MADREPERLA

 

Prepari dolci di carnevale

Con l’abito a festa

La musica nel cuore

Ridi di te e delle tue mani di farina

Occhi neri sereni illuminano il  viso

Guardi me “petite chef” davanti alla cucina

Mi immergo nell’armonia dei gesti

Delicati e precisi

Canticchi una melodia e mi porti con te

Tra i nostri giorni difficili

Il traffico delle nostre vite

Il susseguirsi degli eventi ostili

Travesti l’amarezza di tulle rosa

Nascondi il pianto tra i cuscini

Mi ascolti a notte fonda

Asciughi le mie lacrime

Con filo di Scozia

Le tue parole serene

Comprendi al primo sguardo

Culla dei miei pensieri

Musa delle mie acrobazie

Complice di idee e fatti

Siamo due gocce d’acqua nel mare infinito

Due Conchiglie di madreperla

Io e te, mamma 

Dalla voce graffiante e vellutata di Carmen Consoli…

“In bianco e nero “

https://www.youtube.com/watch?v=fuuEVK1-Fd0

Apr 8, 2016 - POESIA    No Comments

All’improvviso, una lacrima

lacrime-e-malattie-300x222

All’improvviso

scende una lacrima.

Dopo poco un’altra.

Il nodo si ferma in gola.

Rimane lì,  il nodo.

Declutisco,

nulla si muove.

Nostalgia?

Malinconia?

Tristezza ?

Sciocca fanciulla,

disse il grillo parlante,

é la consapevolezza che

quel desiderio mai realtà

diventerà.

La consapevolezza

é quel macigno che sgretola

ogni piccola speranza.

Granelli di sabbia

di un castello che é stato

nella mia mente

e che mai potrà essere

nella realtà.

Apr 1, 2016 - POESIA    No Comments

Fiore potevi…

Petali recisi

piangono sangue

Lacrime cremisi

velano il bianco

Fiore giaci morente

tra l’indifferenza

di chi ti ha calpestato.

Il cemento

la tua tomba

il catrame

la nera bara

Potevi essere concime

e  invece polvere sarai

unita ad altra polvere.

Pagine:«12345678910...20»