Mag 22, 2019 - Senza categoria    No Comments

H. 15.17 TO PARIS – ATTACCO AL TRENO – CLINT EASTWOOD

ATTACCO AL TRENO

Preghiera Semplice
San Francesco d’Assisi

Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua pace:

dove è odio, fa ch’io porti amore,
dove è offesa, ch’io porti il perdono,
dove è discordia, ch’io porti la fede,
dove è l’errore, ch’io porti la Verità,
dove è la disperazione, ch’io porti la speranza.

Dove è tristezza, ch’io porti la gioia,
dove sono le tenebre, ch’io porti la luce.

Oh! Maestro, fa che io non cerchi tanto:
Ad essere compreso, quanto a comprendere.
Ad essere amato, quanto ad amare
Poichè:

Se è: Dando, che si riceve:
Perdonando che si è perdonati;
Morendo che si risuscita a Vita Eterna.

Amen.

La preghiera che ogni sera Spencer Stone recitava da bambino con convincimento, mi auguro ancora oggi.

Chi é Spencer Stone?

Un semplice ragazzo di Sacramento che nel momento giusto, e non solo in quello, ha messo in pratica gli insegnamenti cristiani che lo accompagnano da sempre e nei quali ha sempre creduto. Valori puri, integri, cristiani appunto.  Quei valori che troppo facilmente, oggi, si dimenticano, si allontanano, si confondono con la parola conservatorismo o bigottismo. C’é una bella differenza tra cattolicesimo e cristianesimo.

Il bene vince sul male. E ‘così che deve essere, puro e semplice, senza ma e senza se e senza offendere quei valori onesti e virtuosi che ci rendono Uomini e Donne per niente codardi difronte al male. Io credo che l’istinto di intervenire in difesa di qualcun’altro oltre che verso se stessi sia parte della natura umana.

Spencer Stone, Alek Skarlatos, Anthony Sadler e le altre tre persone intervenute hanno meritato la medaglia della Legione d’Onore. I cow boys del 2000 hanno rispettato in pieno i cow boys tanto cari a Cleant per onestà, cristianità, semplicità di valori.

Eroi per caso, di un fato irriverente che li ha messi sul treno giusto al momento giusto.

Mag 18, 2019 - musica    No Comments

In a lifetime

TEMPESTA

” In queste giornate senza stagione, “senza né capo né coda”, ” né carne, né pesce” in cui la luce serale di Giugno si sposa con il freddo di Marzo e la pioggia di Aprile incontra il sole di Maggio, io vago senza meta tra il cuore e la ragione, tra il sorriso ed il broncio infantile di bimba costretta in casa a guardare i vetri bagnarsi di grigio. E allora, riprendo i gesti invernali della lettura e della musica, una tazza di the fumante e le ginocchia tra le braccia, le note mi accompagnano e mi cullano allontanando la malinconia del non-Maggio. “
®FB
” Hard to tell
Or recognize a sign
To see me through
A warning sign
First the thunder
Satisfied, if the past it will not lie (then the storm, torn asunder )
The future you and I get blown away (in the storm)
In a lifetime, in a lifetime
And as the rain it falls
We begin again (heavy in my heart)
As the storm breaks through (believe the light in you)
So the light shines in you
Without color, faded and worn
Torn asunder in the storm
Unless the sound can save your body and soul
Unless it disappears
Selfish storm (first the thunder)(then the storm)
Torn aside (one life)
In the storm
In a lifetime
In a lifetime
In a lifetime
In a lifetime”
by Clanned & Bono
https://www.youtube.com/watch?v=b_klil_eOEY
Mag 5, 2019 - libero scrivere    No Comments

INVICTUS – WILLIAM ERNEST HENLEY

20160214_145154

Mi piace la traduzione: imbattuto, mai vinto.

Questa poesia ha donato forza a Nelson Mandela durante gli anni della sua prigionia

e devo ringraziare Clint Esstwood per il suo film” Invictus “.

Il rugby come la vita,

il capitano della squadra

come il capitano del Sud Africa

la volontà,

la fede,

la grande umilità

la capacità straordinaria di non vendetta

ma di accoglienza dell’altro, anche di chi ti ha imprigionato.

Non esistono più Uomini così

e in questo preciso e triste periodo storico ( per l’Italia soprattutto, dove regnano concetti opposti )

non si fa tesoro di ciò che hanno trasmesso i grandi Uomini del passato.

Peccato, davvero.

“Dal profondo della notte che mi avvolge,
Nera come un pozzo da un estremo all’altro,
Ringrazio qualunque dio ci sia
Per la mia anima invincibile.

Nella stretta morsa delle avversità
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
Sotto i colpi avversi della sorte
Il mio capo sanguina, ma non si china.

Oltre questo luogo di rabbia e lacrime
Incombe solo l’orrore della fine.
Eppure la minaccia degli anni
Mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto stretta sia la porta,
Quanto impietosa sia la vita,
Io sono il padrone del mio destino:
Io sono il capitano della mia anima.”

Mag 1, 2019 - libero scrivere    No Comments

Welcome May!

20190501_134611

Questo splendido quadro di Monet;

“Campo di papaveri”

rende l’idea dell’arrivo di questo mese

speciale e il Carducci lo descrive con le sue tenere parole

che a scuola mi facevano sorridere.

E i pomeriggi scorrevano lieti a correre in giardino .

“Maggiolata”

Maggio risveglia i nidi,

maggio risveglia i cuori,

porta le ortiche e i fiori,

i serpi e l’usignol.

Schiamazzano i fanciulli,

in terra, e in ciel gli augelli;

le donne han nei capelli

rose, ne gli occhi il sol.

Tra colli, prati e monti,

di fior tutto é trama:

canta, germoglia ed ama

l’acqua,

la terra,

il ciel.”

Pagine:«1234567...78»