Feb 8, 2012 - POESIA    No Comments

TORMENTO ED ESTASI

CIELO STELLATO.jpg

Chi sei tu che arrivi dal mare?

Qual’è il tuo nome ?

Cammini sicuro tra la sabbia,

spargi ovunque la tua sicurezza.

Sono forse i tuoi occhi, grandi laghi

Azzurri e gelidi ?

E’ forse il tuo naso importante, ,la tua fronte alta

E spaziosa ? O la tua bocca di carne e sangue ?

E’ il tuo sorriso bianco e beffardo che ti rendono

Padrone del mondo e di me ?

 

Sei roccia contro la quale io non posso nulla.

Ah, fossi io vento per spazzarti via, acqua per travolgerti,

sole per bruciarti o ghiaccio per spezzarti !

Non sono strega, nessun odio alberga il mio cuore,

nessuna cattiveria rinforza le mie membra.

Fossi guerriero ti ucciderei con una lancia, fossi leone

Ti azzannerei la gola, fossi iena attenderei impaziente la tua morte.

 

Io, fragile creatura, affamata del tuo amore, non posso nulla.

Non voglio potere nulla.

Io voglio  solo te ed il desiderio di te.

Sono un ‘albero senza foglie, un torrente senz’acqua, un deserto

Senza oasi. Vago nella notte stellata, risalgo colline deserte, verdi e

Fresche. La luna mi guarda, è pallida come il mio viso, è triste come il mio sguardo. Il mio amore è respinto. Chiudi gli occhi ora, dormi e riposa, lui verrà.

 COLLINE.jpg

 

TORMENTO ED ESTASIultima modifica: 2012-02-08T18:09:00+01:00da cigno39
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento