LA SPIA

Tratto dal libro:

“Yssa l buono ” di Jon Le Carré,

questo flm  fa riflettere,

soprattuto in questo momento storico particolare

e mette in luce le meditazioni, i dubbi morali, le introspezioni

dello stropicciato e cavernicolo agente tedesco Bachmann

che opera nelle stanze neutre e nascoste dei seminterrati,

lontano dalle vetrate luccicanti e viscide dei piani alti.

La regia pulita, netta, chiara e raffinata mette l’attenzione sui colori

al neon delle  strade notturne,

degli uffici, delle stanze di interrogatorio

in contrasto con la splendida villa

del banchiere e delle belle case signorili.

L’amarezza serpeggia e si unisce alla delusione

di un’impossibile ed impraticabile distinzione tra bene e male.

Le buon eintenzioni di Bachman si scontrano con una terribile realtà

umana e storica.

” Rien à faire” mi viene da dire.

La spia – A Most Wanted Man – Meglio guardarlo in questo periodoultima modifica: 2015-11-22T11:46:28+00:00da cigno39