index.jpg veronica guerin

Sinead O’Connor,

the dark voice,

a celebrare la tua volontà ferrea,

Veronica delle verdi valli d’Irlanda,

l’anima determinata della verità.

” One more day “

Sinead O’ Connor

My love more dear than this life you are to me
Your kiss more clear than the crystal of the sea
Please save me i’m fallen here
I’m lost and alone

An angel weeps
I hear him cry
A lonely prayer
A voice so high

Dry all your tears
Come what may
And in the end the sun will rise
On one more day
Hey

(gaelic part)

Dry all your tears
Come what may
And in the end the sun will rise
On one more day
Hey

The sun will rise on one more day

( estratto dalla colonna sonora del film )

Veronica Guerin

Testimoni

1959 – 1996

Giornalista irlandese, pagò con la vita la sua passione per la verità e la libertà.

“Sono una giornalista. Nessuno spara al messaggero. Nessuno spara a un reporter”. Era il febbraio 1995 quando Veronica Guerin pronunciò queste parole. Solo qualche giorno prima, un sicario a volto coperto l’aveva gambizzata all’interno della sua abitazione, un cottage all’estrema periferia della Dublino nord. Lei, come tutta la nazione irlandese, ancora stentava a crederlo.

Veronica sapeva quanto fossero alti i rischi collegati alla sua professione. Sapeva bene come la sua vita fosse in pericolo. Ma aveva deciso di non fermarsi: intendeva proseguire le sue inchieste sul mondo del crimine. Con una determinazione, se possibile, ancora superiore.
A soli 35 anni, Veronica era –senza più alcun dubbio- la più nota giornalista investigativa irlandese. I suoi articoli per il Sunday Independent, il maggiore domenicale dell’isola, da mesi portavano centinaia di migliaia di suoi lettori all’interno di “Gangland”, un oscuro agglomerato dove si concentravano i più temuti “baroni” del sottobosco criminale irlandese.

http://www.santiebeati.it/dettaglio/91834

 

FILM DENUNCIA : VERONICA GUERINultima modifica: 2015-07-14T10:15:17+00:00da cigno39