nov 26, 2014 - opinioni    No Comments

” Un mondo nuovo ” – La Rai educa, una volta tanto….

Grazie per questa pellicola istruttiva ed illuminante.

Il sogno,  l’utopia, l’unione delle idee al servizio dell’umanità.

Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni, perseguitati e confinati dal regime fascista, scrivono in segreto un libricino che ancora oggi è la pietra miliare per la costruzione dell’Europa unita:

Il Manifesto di Ventotene :

l’idea di un’Europa unita, libera, in pace e democratica.

Ed era il 1941…

ci sono voluti 40 anni….

“…la linea di divisione fra i partiti progressisti e partiti reazionari cade perciò ormai, non lungo la linea formale della maggiore o minore democrazia, del maggiore o minore socialismo da istituire, ma lungo la sostanziale nuovissima linea che separa coloro che concepiscono, come campo centrale della lotta quello antico, cioè la conquista e le forme del potere politico nazionale, e che faranno, sia pure involontariamente il gioco delle forze reazionarie, lasciando che la lava incandescente delle passioni popolari torni a solidificarsi nel vecchio stampo e che risorgano le vecchie assurdità, e quelli che vedranno come compito centrale la creazione di un solido stato internazionale, che indirizzeranno verso questo scopo le forze popolari e, anche conquistato il potere nazionale, lo adopereranno in primissima linea come strumento per realizzare l’unità internazionale….”

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-60ba31f7-e08b-45c3-ba72-0b59e646dd74.html

nov 8, 2014 - POESIA    No Comments

L’uomo e il mare ” Charles Baudlaire

regard_mer_bleu

Homme libre, toujours tu chériras la mer!

La mer est ton miroir; tu contemples ton âme

Dans le déroulement infini de sa lame,

Et ton esprit n’est pas un gouffre moins amer.

 

Tu te plais à plonger au sein de ton image

Tu l’embrasses des yeux et des bras, et ton cœur

Se distrait quelquefois de sa propre rumeur

Au bruit de cette plainte indomptable et sauvage.

Vous êtes tous les deux ténébreux et discrets:

Homme, nul n’a sondé le fond de tes abîmes;

O mer, nul ne connaît tes richesses intimes,

Tant vous êtes jaloux de garder vos secrets!

Et cependant voilà des siècles innombrables

Que vous vous combattez sans pitié ni remords,

Tellement vous aimez le carnage et la mort,

O lutteurs éternels, ô frères implacables

L’uomo e il mare

” Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell’infinito svolgersi dell’onda
l’anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l’abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal tuo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d’ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!”
La libertà di essere ciò che si é,
la libertà di andare dove si vuole,
la libertà di decidere:
Ecco l’ Uomo alle sue origini.
nov 2, 2014 - musica    No Comments

Una canzone per te che sarai sempre dentro di me

I still miss you…

&

your sweet ” Goodnight, my darling “

To my father

Eppure sentire ( Un senso di te )

by

Elisa

” A un passo dal possibile A un passo da te

Paura di decidere Paura di me Di tutto quello che non so

Di tutto quello che non ho

Eppure sentire

Nei fiori tra l’asfalto Nei cieli di cobalto – c’è

Eppure sentire

Nei sogni in fondo a un pianto Nei giorni di silenzio – c’è un senso di te .

Eppure sentire

Nei fiori tra l’asfalto Nei cieli di cobalto – c’è …

 Eppure sentire

Nei sogni in fondo a un pianto

Nei giorni di silenzio –

c’è Un senso di te “

https://www.youtube.com/watch?v=_Q3EtRpLiVU

Pagine:1234567...42»